Scuola, mia interrogazione. Sulle graduatorie

aula

Oggi ho ricevuto, in Commissione istruzione al Senato, risposta alla mia interrogazione sull’applicazione delle graduatorie ad esaurimento applicate in Italia per il nuovo anno scolastico, partendo dalle vicende torinesi. Come ricordate, si evidenziò una fortissima prevalenza di insegnanti provenienti dalle regioni meridionali.

La risposta rassicura sulla correttezza delle procedure applicate e sui controlli rispetto ai requisiti vantati. Resta solo il dubbio, a me denunciato, di pratiche poco chiare applicate in alcune scuole private, che attribuirebbero punteggi non corrispondenti all’effettivo tempo di insegnamento. Nella mia replica, ho sollecitato il Ministero a vigilare su possibili abusi.

Il Governo, come anche indicato nella risposta, intende risolvere in modo definitivo la questione con molte nuove assunzioni stabili, come chiaramente indicato nelle linee guida presentate di recente. Anche questa, la selezione e la valorizzazione degli insegnanti, sarà una grande sfida riformista di questa legislatura.

Leggi La regione chiede nuove regole per le graduatorie (La Stampa 03 agosto 2014)

Stefano Lepri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *