Lug 172013
 

Pubblico la  nota che ho presentato con altri 12 senatori renziani in cui chiediamo le dimissioni del ministro Alfano.

“La posizione del ministro Alfano è oggettivamente indifendibile. Chiederemo al Pd, nella riunione dei gruppi domani, di sostenere la richiesta di dimissioni del ministro. Il passo indietro di Alfano serve per restituire al governo la necessaria credibilità sul piano internazionale e nazionale.

La leggerezza che ha portato alla consegna della signora Shalabayeva e di sua figlia alle autorità di un Paese autoritario  non è ammissibile. Siamo preoccupati per la loro sorte e per l’immagine che abbiamo dato al mondo, ovvero quella di uno Stato dove si possono calpestare i diritti umani, ad insaputa del governo. Inoltre il precedente che ha portato al passo indietro di Josefa Idem rende le dimissioni di Alfano scontate. Il Pd le chieda ufficialmente, senza incomprensibili timori reverenziali.”

Stefano Lepri

  One Response to “Kazakistan, Alfano è indifendibile”

  1. a me pare che sarebbe meglio pensare ai priblemi interni del paese che preparare l’anticamera delle dimissioni di letta , renzi , del quale condivido parecchie idee può aspettare il momento per diventare premier

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)