Allargare la maggioranza? Bene, purché leali

 

Lettera aperta al segretario regionale PD Davide Gariglio

Caro Davide, abbiamo appreso che Rifare l’Italia ha avviato con te una trattativa per entrare in maggioranza nel PD regionale. Per chi non lo sa, Rifare l’Italia è il nome di una corrente che fa capo al presidente Orfini e al ministro Orlando, a cui aderiscono numerosi colleghi parlamentari piemontesi di cui ho sincera stima, guidati dall’onorevole Rossomando (bravissima giovedì 14 al Teatro Vittoria) e dal senatore Esposito.

Premessa: non vedo male che il PD abbia proprie articolazioni, se queste si caratterizzano per una visione originale e modi diversi con cui aggregare e ottenere consenso, pur entro regole e sintesi di partito. Le correnti nel PD ci possono anche stare, purché leali a una visione più generale e quindi non orientate alla sola competizione interna o alla riproposizione della logica del bilancino.

Tornando a bomba, la richiesta di entrare in maggioranza anche in regione (per coerenza dovrebbe avvenire anche in provincia) è conseguenza della decisione di sostenere Renzi a livello nazionale, dopo aver votato prima Bersani e poi Cuperlo alle primarie. E’ una richiesta ragionevole, anzi auspicabile, a condizione che sia dimostrata la stessa coerenza e compattezza finora assicurata a Roma, cosa non assodata. Infatti, è solo per amor di patria che qui non faccio un elenco di personalismi e scorrettezze registrati in questi mesi. Almeno, non si abbia la faccia tosta di chiedere anche il mea culpa all’attuale maggioranza, per poi fare sapere che arriverebbe il provvidenziale salvataggio.

Ora, se posso darti un consiglio, fossi in te farei così. Chiedi, per un po’ di tempo, di dimostrare lealtà con proposte, iniziative, gesti che diano il senso di una sincera volontà di dare slancio unitario al partito e all’azione amministrativa. Poi magari qualcuno dovrebbe ammettere che la scelta di Renzi era quella giusta (errare è umano, correggersi è virtuoso). Solo dopo allargherei la segreteria, anche se mi dicono che alcuni posti li hanno già. Se invece vuoi aprire subito sono comunque con te, ma almeno pretendi un nuovo corso.

Stefano Lepri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *