Senato e Regioni, cambiarli insieme

Matteo Renzi mercoledì scorso ha presentato la manovra economica, poi illustrata nei giorni scorsi a Parigi e Berlino; ma ha anche sottolineato, con una prima proposta considerata come bozza di riflessione, la necessità di trasformare il Senato passando dal riordino del Titolo V della Costituzione e, in particolare, da una diversa attribuzione di competenze legislative alle Regioni.

Avviato il dibattito, che dovrebbe portare in poche settimane a un testo di iniziativa parlamentare, e del Senato in particolare, ho scritto l’allegato articolo, pubblicato su L’Unità, che riporta alcune mie riflessioni già illustrate nel corso delle nostre assemblee di gruppo.

La tesi, in sostanza, è che sia possibile e opportuno attribuire a un Senato federale anzitutto una potestà legislativa capace di rendere omogenea e unica la legislazione quadro sulle materie attribuite alle Regioni, così da determinare numerosi vantaggi, semplificazioni e risparmi.

L’articolo può sembrare un po’ tecnico, ma spero sia chiaro.

Attendo suggerimenti e commenti.

 

Stefano Lepri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *