Gen 302014
 

Incapaci di partecipare al processo di riforme che grazie al Pd ha subito una forte accelerazione, i Cinque stelle non trovano di meglio che continuare ad attaccare il Presidente della Repubblica.

Mentre alla Camera la riforma della legge elettorale sta approdando in aula, Grillo e i suoi parlamentari cercano un protagonismo fatto di ostruzionismo da un lato e di ingiurie contro Giorgio Napolitano dall’altro.

E’ davvero un peccato che una forza politica che ha costruito il suo consenso su una forte proposta di cambiamento non voglia essere decisiva in questa fase politica, preferendo dedicarsi ad una sterile e demagogica propaganda contro le istituzioni.

Ma non è alzando polveroni che Grillo e i suoi parlamentari riusciranno a nascondere la loro debolezza politica. (foto da ansa.it)

Stefano Lepri

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)