LEPRI (PD) SU BILANCIO E PARTECIPATE

 

NO ALLA SVENDITA DELLE PARTECIPATE. 

UNA DICHIARAZIONE DEL VICECAPOGRUPPO PD STEFANO LEPRI

Nella prima Commissione di oggi è emersa da parte di pezzi della maggioranza la volontà di approvare il bilancio preventivo 2012 entro l’anno e prima dell’assestamento 2011.

La cosa è evidentemente irragionevole, visto il pochissimo tempo a disposizione e tenuto conto che la chiarezza sui conti 2011 è necessaria per capire le risorse e le possibilità di manovra (poche) per il prossimo anno.

Da qui un sospetto: visto che i più decisi nel sostenere la richiesta sono stati Burzi e Vignale, forse si vuole forzare la situazione? In sostanza: di fronte alla verosimile drammaticità del bilancio 2012 c’é qualcuno che punta a costringere il Consiglio a votare precipitosamente la svendita delle società partecipate regionali.

Un’operazione apparentemente non contestabile, se non fosse che rischia di regalare per quattro soldi un patrimonio valorizzato soprattutto attraverso fondi statali ed europei e di cui gli attuali soci privati stanno già impropriamente beneficiando.

La vicenda di Sito, denunciata nelle scorsa legislatura e oggetto di una commissione di indagine, é emblematica. La maggioranza, in particolare la  componente Pdl di Progett’azione, non si illuda di forzare. Noi vigileremo attentamente affinché dietro il presunto interesse pubblico non ne approfittino gli speculatori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *