Servizi comunali

La gestione dei servizi comunali deve essere oggetto di un ragionamento complessivo volto a recuperare una sempre maggiore efficienza a vantaggio dei cittadini. Sono probabilmente ancora troppo forti, nella definizione dei consorzi o di altre forme di associazioni tra comuni per garantire i servizi, logiche “di campanile”, rivalità territoriali, necessità di garantire bacini elettorali e così via.

Che si tratti di servizi di cura della persona, di raccolta di rifiuti o di altri servizi, la Regione deve farsi carico di definire linee guida tese ad individuare un dimensionamento ottimale, che equilibri le specificità territoriali – ove pertinenti – con la necessità di essere efficienti.

Una volta definiti orientamenti chiari, sarà necessario utilizzare tutte le leve a disposizione, compresi meccanismi di premialità o sanzione nei trasferimenti regionali, al fine di conseguire un corretto dimensionamento e assetti organizzativi efficaci.

Print Friendly