Ott 192011
 

 

Siamo quasi a fine ottobre, mala Giunta Cota non ha ancora deciso come chiudere il bilancio 2011. I dati del consuntivo 2010 sono molto preoccupanti e a questi si aggiungono i tagli di Tremonti e l’impossibilità di fare nuovi mutui. La situazione debitoria è sconfortante, visto che anche l’Agenzia di rating Fitch ci ha declassato.

Messi in sicurezza, almeno per quest’anno, i fondi su sanità, assistenza, personale, interessi sui mutui, si tratta di decidere, in assestamento, come distribuire sugli altri comparti i soldi (pochi) che restano.

E’ difficile, ma questa è la politica e la responsabilità di chi governa. Insomma: Cota ci dica come vuole distribuire i tagli. Non si può decidere di non decidere.  Poi toccherà a noi, che siamo minoranza, contribuire anche con nostre proposte alle decisioni di bilancio.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)