PARTITO DEMOCRATICO

 

Il Partito Democratico è la speranza e la certezza dell’Italia. Dopo dieci anni dalla sua fondazione, possiamo dire che il PD non è solo l’unico vero argine politico a populismi e sovranismi, ma è un sicuro riferimento per i partiti riformisti, democratici e socialisti europei.

Con la guida di Matteo Renzi,

che ho sostenuto fin dalle sue prime primarie, il PD può cambiare l’Italia, e lo ha già fatto in questi anni. I quattro anni di Parlamento e Governo con Renzi e Gentiloni hanno realizzato un’impressionante serie di riforme, dei cui risultati cominciamo solo ora a beneficiare.

Ho sempre fatto parte, e ancora oggi, dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico. In Piemonte e a Torino ho sempre fatto parte, in vario modo, di organi dirigenti di partito. In Regione Piemonte sono stato il vicepresidente del Gruppo PD.

 

Al Senato della Repubblica sono un Vicepresidente del Gruppo PD:

un incarico tanto prestigioso quanto impegnativo. Molte leggi e atti parlamentari approvati o discussi hanno visto un mio impegno, più o meno diretto, sia rispetto ai contenuti, sia in riferimento all’iter parlamentare.

Difficile, se non impossibile, descrivere in poche righe questo lavoro.

 

Certo non è stato facile in questa legislatura al Senato , visti i numeri particolarmente risicati della maggioranza. Posso comunque dire che non mi manca l’esperienza e la conoscenza del lavoro parlamentare, delle sue regole, dei suoi equilibri e delle sue fatiche. Non posso che essere grato al mio partito per la fiducia e le responsabilità che mi hanno dato.